PSD2 – Payment Services Directive

Il 13 gennaio 2018 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il D. Lgs. 15 dicembre 2017, n. 218 che ha recepito la Direttiva Europea n. 2015/2366 relativa ai servizi di pagamento nel mercato europeo – Payment Services Directive –  “PSD2” ed adeguato le disposizioni interne al Regolamento dell´Unione Europea n. 751/2015 relativo alle commissioni interbancarie sulle operazioni di pagamento basate su carta.

Obiettivo della Direttiva è stato ordinare in un singolo quadro normativo l’intera materia dei pagamenti, promuovere lo sviluppo di un mercato interno dei pagamenti al dettaglio efficiente, sicuro e competitivo, rafforzando la tutela degli utenti e sostenendo l’innovazione dei servizi di pagamento elettronici.

Tra i principali aspetti:

  • la PSD2 si applica a tutti i Prestatori di Servizi di Pagamento (di seguito PSP) tra cui le Banche, per le operazioni di pagamento eseguite nell´Unione Europea in Euro o in altra valuta ufficiale di uno Stato membro. Si applica altresì, per la parte di operazione eseguita nell´ambito dell´Unione Europea, ai pagamenti effettuati da o verso Paesi che non fanno parte dell´Unione Europea, con valute diverse dall´Euro, qualora almeno uno dei PSP coinvolti nell´operazione (ovvero il PSP del pagatore o il PSP del beneficiario) sia situato nell´Unione stessa;
  • sono stati confermati e rafforzati rispetto alla disciplina precedente gli obblighi di custodia, conservazione e utilizzo da parte degli utenti delle credenziali di accesso ai vari strumenti e canali di pagamento (internet, carte, POS) con obbligo di tempestiva comunicazione al PSP di ogni evento che ne comprometta la sicurezza. In quest´ottica, è stata abbassata da Euro 150,00 a Euro 50,00 la franchigia per operazioni di pagamento non autorizzate derivanti dall´utilizzo indebito dello strumento di pagamento conseguenti al suo furto, smarrimento o appropriazione indebita qualora l´utente abbia adempiuto agli obblighi di comunicazione di cui sopra;
  • la PSD2 fornisce a nuovi operatori esterni al settore bancario, le cosiddette Terze Parti, la possibilità di fornire dei servizi nell´ambito dei pagamenti via internet agendo su conti correnti on line previa autorizzazione del titolare del conto stesso.
    In tale contesto si possono distinguere:
  • i servizi di payment initiation service o PISP, mediante i quali soggetti terzi rispetto alla banca, occupando una posizione intermedia tra il pagatore (cliente della Banca) e il suo conto di pagamento online, danno impulso al pagamento in favore di un terzo beneficiario. I PISP offriranno pertanto a tutti gli utenti che hanno un conto di pagamento online, la possibilità di avviare un’operazione di pagamento direttamente dal proprio conto (ad es. per l’acquisto di beni o servizi tramite internet) senza l’utilizzo di una carta di credito.
  • i servizi di account information service o AISP, mediante i quali il pagatore può ottenere, grazie ad una piattaforma on line, un’informativa completa sui propri conti di pagamento intrattenuti presso vari PSP. A loro volta, gli AISP possono utilizzare i dati del cliente per scopi strettamente inerenti il servizio. Gli AISP sono quindi dei prestatori di servizi di pagamento che offriranno a tutti gli utenti che hanno un conto di pagamento accessibile online, la possibilità di aggregare le informazioni dei propri conti in un unico strumento.
  • viene inoltre imposto a tutti i PSP (Prestatori di Servizi di Pagamento ) di applicare misure rafforzate di autenticazione e di autorizzazione delle operazioni on line (c.d. “strong customer authentication” o “autenticazione forte”).

E’ attivo uno specifico servizio di assistenza dedicato ai TPP – Third Party Provider. Tale servizio è disponibile ai seguenti contatti:

Il suddetto servizio è erogato tutti i giorni (festivi compresi) dalle ore 6:00 alle ore 24:00, e si occupa di:

  • raccogliere eventuali segnalazioni di anomalia riscontrate dalle “third party provider”;
  • effettuare la problem determination;
  • indirizzare la risoluzione del problema, se necessario innescando le strutture del Consorzio CSE di cui Banca Privata Leasing è aderente.

Per accedere ai servizi, cliccare qui: https://cse-privata-psd2.obp.sia.eu/sapr

REPORT DELLE PERFORMANCE E DELLA DISPONIBILITA’ DELLE API DEDICATE AI TPP E DEI CANALI DIRETTI BANCA MESSI A DISPOSIZIONE DEI CLIENTI

Giugno, Luglio e Agosto 2019