News & Media

Comunicati stampa - 31.07.2015

Reggio Emilia, luglio 2015 – I dati al 30 giugno 2015 di Banca Privata Leasing fanno registrare un forte incremento dell’attività della Banca per tutti i prodotti commercializzati.

L’attività più strettamente bancaria (conti correnti e conti deposito) evidenzia incrementi superiori alle attese, rispetto ai dati al 31.12.2014, con una crescita dei conti correnti pari a oltre 2.300 nuovi rapporti accesi a settembre ed uno sviluppo della raccolta diretta che arriva a superare i € 200 mln, segnando un + 200% di incremento rispetto al dato di fine 2014.

I risultati sono principalmente frutto della campagna del nuovo Conto deposito, lanciata dall’Istituto nel dicembre scorso, con durate dai 6 ai 18 mesi e rendimenti che arrivano al 1,75% ad interessi anticipati, oppure in alternativa un deposito a cedola semestrale della durata di 48 mesi, con un rendimento crescente che arriva al 3,0% nell’ultimo semestre.

In forte crescita anche i consuntivi relativi alla storica attività di leasing, settore nel quale la Società opera da oltre 25 anni, dove lo stipulato di nuovi contratti fa registrare un incremento ben superiore a quelli registrati dal mercato del leasing a livello nazionale, che sul valore dei nuovi contratti cresce del 8,86% rispetto al + 85,7% di Banca Privata Leasing.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati conseguiti nel primo semestre 2015 – sottolinea Paolo Caroli, amministratore delegato della Banca – L’obiettivo per la seconda parte dell’anno è ora quello di mantenere la consolidata operatività nel leasing, affiancata dalla classica attività bancaria di impiego (fidi di c/c, anticipazioni di crediti, mutui, fidejussioni commerciali) nei confronti delle imprese.

La raccolta continuerà ad essere concentrata sui conti deposito, prodotto lanciato sul mercato ad inizio anno, che ci ha consentito di raggiungere, in pochissimi mesi, una disponibilità liquida che ora intendiamo mettere a disposizione delle aziende del territorio per finanziare gli investimenti delle Piccole e Medie Imprese con lo scopo di accedere a finanziamenti per sostenere la propria attività; il tutto sempre in un contesto caratterizzato da prodotti trasparenti, semplici ed economici.”

Banca Privata Leasing opera dal 1987 in tutti i settori del leasing (targato, strumentale, immobiliare) dal 2011 si è trasformata in Banca. La rete commerciale si avvale di 2 filiali (Reggio Emilia e Modena) e dell’ufficio di rappresentanza di Monza, opera inoltre tramite una rete di oltre 1.000 sportelli bancari convenzionati che collocano i suoi prodotti.

scarica pdf

Comunicati stampa - 19.12.2014

Reggio Emilia, 19 dicembre 2014 – Banca Privata Leasing ha perfezionato nei giorni scorsi una cartolarizzazione derivante da un portafoglio crediti leasing, per un valore nominale complessivo pari a circa Euro 180 milioni.
Banca Privata Leasing, originator dei crediti, opera come intermediario specializzato nel settore del leasing sin dal 1987 e si è trasformata in banca nel 2011. Sviluppa principalmente il suo giro d’affari nel Nord Italia, in particolare in Emilia Romagna ed in Lombardia.
L’operazione, strutturata dal team Credit Solutions Group del Capital Markets di Banca IMI (Gruppo Intesa Sanpaolo), è stata perfezionata dalla società veicolo TRICOLORE 2014 SPV SRL.
La documentazione legale è stata curata dallo studio Allen & Overy.
I titoli sono stati emessi in tre classi: una classe senior per un importo pari a Euro 100 milioni, cui è stato attribuito un rating pari a A3/AA rispettivamente da Moody’s e DBRS, una classe mezzanine pari a Euro 20 milioni (rating Baa3/BB) e una classe junior per un importo pari ad Euro 60 milioni sottoscritta dall’originator.
I titoli di classe senior e mezzanine sono stati ammessi alla quotazione alla Borsa del Lussemburgo e sono stati sottoscritti da investitori istituzionali.
“L’operazione è la terza del genere perfezionata dal nostro Istituto – spiega Paolo Caroli, Amministratore Delegato – dopo le precedenti esperienze positive concluse nel 2002 e nel 2005 e rientra in una scelta di diversificazione delle fonti di finanziamento come previsto dal nostro piano strategico di impresa.”
I crediti a garanzia dei titoli emessi derivano da contratti stipulati principalmente con piccole e medie imprese dell’Emilia Romagna e della Lombardia, il portafoglio presenta complessivamente un seasoning medio di 4,5 anni.

 

scarica pdf